La terapia del gioco funziona? — Giocattoli per la terapia infantile
La terapia del gioco funziona?

La terapia del gioco funziona?

La risposta breve è: "Sì!" Negli ultimi due decenni c'è stato un aumento significativo della ricerca sulla terapia del gioco e la sua efficacia è ben dimostrata. Uno studio di 10 anni completato da Play Therapy UK ha rilevato che si è verificato un cambiamento positivo dal 74% all'83% dei bambini che partecipano alla terapia del gioco. La ludoterapia è un approccio strutturato con una forte base teorica, che capitalizza l'inclinazione del bambino al gioco. L'Associazione per la terapia del gioco definisce la terapia del gioco come "l'uso sistematico di un modello teorico per stabilire un processo interpersonale in cui terapisti del gioco addestrati utilizzano i poteri terapeutici del gioco per aiutare i clienti a prevenire o risolvere difficoltà psicosociali e raggiungere una crescita e uno sviluppo ottimali".

 Il primo utilizzo del gioco in terapia risale agli inizi del 1900. La terapia del gioco differisce dal gioco normale in quanto incoraggia i bambini a usare il loro gioco per affrontare le loro sfide. Nella ludoterapia giocattoli e giochi sono il linguaggio utilizzato per esprimere pensieri e sentimenti. Facilitata dalla relazione con il terapeuta, la ludoterapia aiuta i bambini ad apprendere comportamenti più adattivi. Alcuni dei vantaggi della terapia del gioco includono migliori capacità di comunicazione, imparare a esprimere sentimenti, modifica del comportamento, migliori capacità di risoluzione dei problemi e migliori relazioni con i pari e i membri della famiglia. Fornendo "una distanza psicologica sicura" dalle sfide e dai conflitti, la terapia del gioco offre ai bambini l'opportunità di esprimere i propri pensieri e sentimenti in modo coerente con il loro sviluppo.

 La terapia del gioco funziona consentendo ai bambini di affrontare i loro problemi e le loro sfide in un ambiente di supporto in un modo adeguato allo sviluppo. Ci sono molte strategie per lavorare con i bambini nella terapia del gioco. Spesso i bambini sono in grado di scoprire le proprie soluzioni per affrontare le loro sfide. In altre situazioni, il terapeuta fornisce attività di ludoterapia strutturate o semi-strutturate che promuovono la competenza sociale ed emotiva. I bambini a partire dai tre anni possono trarre beneficio dalla ludoterapia ed è spesso utilizzata fino alla prima adolescenza. La terapia del gioco è raccomandata come intervento primario e primo per una varietà di problemi infantili come depressione, ansia e disturbo oppositivo provocatorio. Può anche essere un utile complemento per i bambini che soffrono di malattie mediche, ADHD, autismo e difficoltà scolastiche. La terapia del gioco è utile per i bambini che vivono fattori di stress della vita come divorzio, abuso, abbandono, morte o disastri naturali.

 Le sessioni di terapia del gioco durano in genere 30-45 minuti. I bambini possono frequentare un minimo di 6-8 sessioni o sessioni settimanali per un anno o più. Sebbene i genitori in genere non siano inclusi in queste sessioni, molti terapisti infantili si incontrano separatamente con i genitori per fornire feedback, supporto e formazione dei genitori.

 ChildTherapyToys.com fornisce tutti gli strumenti necessari per i terapisti del gioco e dell'infanzia. ChildTherapyToys.com distribuisce giocattoli, libri, Giochi, burattini, miniature del vassoio di sabbia, borse bop, costruire giocattoli, blocchi, bambole, e Di più. ChildTherapyToys.com riconosce anche i contributori eccezionali al benessere dei bambini attraverso il suo Premio Gioca più eroe.

Articolo precedente L'ansia di mio figlio è normale?
Prossimo articolo La migliore casa delle bambole per la terapia del gioco