Usi suggeriti per le schede di reazione al trauma — ChildTherapyToys
Usi suggeriti per le carte di reazione al trauma

Usi suggeriti per le carte di reazione al trauma

Di Beth Richey, LCSW

Il Schede di reazione al trauma per bambini e adolescenti sono stati creati per essere utilizzati in un contesto terapeutico con giovani che hanno subito traumi o altri eventi stressanti della vita. Queste carte catturano l'esperienza post trauma del giovane attraverso l'uso di immagini coinvolgenti e l'interazione tra il terapeuta e l'individuo. Ecco tre modi per utilizzare le carte con bambini piccoli, genitori e adolescenti più grandi che potrebbero essere riluttanti a impegnarsi nel trattamento del trauma.

  1. Spiega ai bambini (dopo aver esplorato il trauma e quali sono stati i loro traumi) che la maggior parte degli esseri umani ha reazioni durature ai traumi, e queste carte ne sono un esempio. Spiega che ci sono quattro aree in cui il trauma tende ad avere un impatto su di noi (i nostri comportamenti, corpo, sentimenti, cervello/pensiero) e separa i colori nelle quattro categorie. Gira le carte, una per una, leggendo ad alta voce le parole e mostrando l'immagine mentre stabilisci un contatto visivo e attendi che indichino se questo è vero o meno per loro. Metti le carte SÌ in una pila separata. Bonus: decora un piccolo contenitore con scintillii/adesivi e scrivi SÌ su di esso per inserire le carte approvate. Metti le carte No in un altro piccolo contenitore come un bidone della spazzatura in miniatura. Documentare le carte approvate utilizzando l'elenco di controllo delle carte di reazione al trauma (che può essere scaricato qui) per monitorare la riduzione dei sintomi nel corso del trattamento.
  2. Utilizzare il Carte di reazione al trauma con i caregiver all'inizio del trattamento per aiutarli a vedere i sintomi del disturbo da stress post-traumatico di un bambino come una reazione al trauma, invece di vederli come un riflesso del carattere povero del bambino. Incontra solo il caregiver e chiedi loro di aiutarti a comprendere meglio i sintomi post trauma del loro bambino esaminando le schede e selezionando quelli che sentono che il loro bambino sperimenta. Dopo averli esaminati tutti, spiega che il loro bambino sta avendo reazioni normali a un evento anormale. Spiega che la pila che hanno identificato sono i sintomi post trauma unici del loro bambino su cui si concentreranno durante la terapia del trauma. Questa attività può aiutare i caregiver ad accedere alla loro empatia quando sono stati "prosciugati" a causa di comportamenti difficili. Documentare le schede approvate utilizzando l'elenco di controllo delle schede di reazione al trauma incluso per monitorare la riduzione dei sintomi nel corso del trattamento.
  3. Utilizzare il Carte di reazione al trauma con adolescenti che lottano per impegnarsi nel trattamento dei traumi. Fornire psicoeducazione sulle reazioni al trauma e sulle quattro aree in cui il trauma tende ad avere un impatto su di noi (i nostri comportamenti, corpo, sentimenti, cervello/pensiero). Gira le carte, una per una, leggendo ad alta voce le parole e mostrando l'immagine mentre stabilisci un contatto visivo e attendi che indichino se questo è vero o meno per loro. Metti le carte SÌ in una pila separata. Una volta completata, la pila del sì è spesso sostanziosa. Esplora com'è stata la loro vita e le loro relazioni portando con sé tanto di quel peso (come rappresentato nella pila di carte di reazione al trauma approvate). Evidenzia che, sebbene a volte difficile, la terapia del trauma può aiutare a riportare i giovani al posto di guida della loro vita e "alleggerire il carico" delle reazioni al trauma che stanno vivendo. Documentare le schede approvate utilizzando l'elenco di controllo delle schede di reazione al trauma incluso per monitorare la riduzione dei sintomi nel corso del trattamento. Mostra all'adolescente i suoi progressi nel tempo.
Articolo precedente Play Therapy: non solo divertimento e giochi
Articolo successivo Usare i giochi per affrontare il dolore e la perdita, parte seconda