Usare i giochi per affrontare il dolore e la perdita, seconda parte — ChildTherapyToys
Usare i giochi per affrontare il dolore e la perdita, seconda parte

Usare i giochi per affrontare il dolore e la perdita, seconda parte

In questo post presenterò alcuni giochi e attività utili per lavorare con bambini e adolescenti che stanno vivendo una perdita o un lutto. Per leggere la prima parte e l'introduzione, clicca qui. Nella prima parte discuto anche delle attività per i bambini in età prescolare/scuola materna.

Il gioco del dolore Doggone

Il Gioco del dolore doggone è un gioco da tavolo adatto a bambini, ragazzi e adulti. Fino a sei persone possono giocare a questo gioco e può essere guidato da un genitore, insegnante o consulente. I giocatori tirano il dado e muovono la loro pedina, rappresentata da un cane, lungo un percorso. Gli spazi sul tabellone corrispondono a Happy Cards, Sad Cards, Scared Cards, Mad Cards e Wild Cards. I giocatori rispondono alla carta che corrisponde allo spazio su cui si ferma la loro pedina. Il Gioco del dolore doggone è non competitivo. Il gioco offre ai partecipanti l'opportunità di comunicare la miscela di emozioni che accompagnano il dolore.

Schede campione

Carta triste

Sampson deve frequentare una nuova scuola per cani e trasferirsi in un'altra casa. Vuole che tutto torni come prima. Ti senti come Sampson e vorresti che le cose potessero essere normali?

Carta spaventata

Oh no, Cole è stato sorpreso a masticare una scarpa da tennis. Si sente così in colpa! Ti sei mai sentito come se la morte della tua persona speciale fosse colpa tua?

Carta felice

Wow, a Daisy piace davvero quel dolcetto che ha appena mangiato! Riesci a pensare a qualche cibo che la tua persona speciale si è davvero divertita a mangiare?

Carta pazza

Zandar è chiuso fuori dalla stanza in cui vuole giocare da un cancello, e non lo capisce. Da quando è morta la tua persona speciale, ci sono cose che non capisci? Si prega di condividere.

Carta jolly

A Frankie piace fare i bagagli per quelle passeggiate fredde e piovose. Avanza di 3 spazi in modo che possa andare avanti.

Il gioco di carte del dolore Parlare, sentire e fare
Il gioco di carte del dolore Parlare, sentire e fare può essere utilizzato con la tavola da Il gioco del parlare, sentire e fare oppure può essere utilizzato come gioco di carte autonomo. È consigliato dai 6 ai 12 anni. Il gioco di carte può essere utilizzato da insegnanti, consulenti o genitori. Dovrebbe essere facilitato da un adulto in grado di modellare risposte appropriate. Lo scopo del gioco è facilitare l'esplorazione dei pensieri e dei sentimenti dei partecipanti associati alla perdita. Quando viene utilizzato con altri interventi, offre opportunità al medico di comunicare al proprio cliente che il suo lutto è sano e offre opportunità per insegnare strategie di coping. Attraverso le loro risposte e l'esame ponderato delle risposte del cliente, i medici saranno in grado di evidenziare e portare alla consapevolezza i punti di forza del bambino, che possono aiutarlo nel processo del lutto.

Ci sono tre mazzi di carte: Parlare, Sentire e Fare. Quando si gioca solo con le carte, i giocatori, a turno, lanciano lo speciale dado triangolare su cui sono stampati i numeri da 1 a 4. Se il giocatore ottiene un 1, viene scelta una carta parlante a cui si risponde. Quando si tira un 2, si pesca una carta Sentimento, mentre quando si tira un 3, si pesca una carta Fare. I giocatori guadagnano una fiche ogni volta che una carta viene scelta e a cui si risponde. Quando ottiene un 4, il giocatore riceve una fiche e lancia di nuovo. I medici sono liberi di modificare il gioco e i suggerimenti per i loro clienti. Il gioco può terminare dopo che è stato raggiunto un limite di tempo o dopo che è stato guadagnato un numero specificato di gettoni.

Schede campione

Parlando

La tristezza finisce mai dopo una perdita o una morte?

Cosa pensi quando senti la parola dolore?

Sensazione

Se la tua paura potesse parlare, cosa direbbe?

Racconta come i tuoi sentimenti potrebbero essere diversi da quelli di altri membri della tua famiglia.

Facendo

Perché pensi che un bambino correrebbe nella sua stanza e vorrebbe stare da solo?

Tira fuori un pennello immaginario e fingi di dipingere un'immagine della tua perdita. Che scena hai creato? Raccontalo.

Il gioco del buon lutto
Il gioco del buon lutto è stato sviluppato per bambini e adolescenti, dai 6 ai 18 anni. Lo scopo del gioco è dare ai partecipanti l'opportunità di esprimere i propri sentimenti riguardo alla perdita e progredire attraverso le varie fasi e compiti associati alla gestione della perdita. Il gioco offre ai medici l'opportunità di fornire un ambiente aperto e sicuro in cui i partecipanti possano pensare alla loro perdita. Come gli altri giochi discussi sopra, usando un gioco come Il gioco del buon lutto i medici possono comunicare al loro cliente che il loro lutto è sano e fornire opportunità per insegnare strategie di coping. Attraverso le loro risposte e l'esame ponderato delle risposte del cliente, i medici saranno in grado di evidenziare e portare alla consapevolezza i punti di forza del bambino, che possono aiutarlo nel processo del lutto.

Il gioco del buon lutto è un gioco da tavolo con un percorso a forma di stella. I giocatori si muovono attorno alle punte della stella e rispondono alle carte associate alla punta. I partecipanti guadagnano gettoni quando rispondono a una carta. Dopo aver guadagnato 3 gettoni, il partecipante passa al punto stella successivo. Ci sono sette tipi di carte: Coping, Remembering, Imagining, Playing, Feeling, Affermation e Pass Cards. Le carte Coping aiutano i partecipanti ad esplorare i loro sentimenti e identificare le strategie di coping. Ricordare le carte incoraggia i partecipanti a condividere i ricordi. Le carte Imagining sono utilizzate per insegnare tecniche di visualizzazione e rilassamento. Le carte da gioco offrono ai partecipanti la possibilità di liberarsi dal proprio dolore e l'opportunità di trarre beneficio dalle risate. Le emozioni possono essere convalidate e discusse con le carte Sentimento e gli sforzi di un partecipante vengono riconosciuti utilizzando le carte Affermazione. Una tessera Pass può essere utilizzata quando un partecipante non vuole rispondere a una domanda.

Schede campione

Affrontare

A volte, se un amico esce dalla nostra vita, perdiamo anche la sua famiglia. ti è mai successo?

Quali sono due cose che puoi fare con l'energia extra che hai dopo una perdita?

Affermazione

Hai condiviso sentimenti e ascoltato gli altri. Continua così!

Stai imparando a farti carico del tuo lutto vivendolo e condividendo i tuoi sentimenti. Questo è un lavoro coraggioso!

Ricordare

A volte perdiamo persone che sono importanti per noi prima di avere la possibilità di dire loro cose che vogliamo davvero. Ti è successo? Cosa vorresti dire alla persona che hai perso?

Quale cibo speciale colleghi alla tua perdita?

Sensazione

La vita è piena di cambiamenti, alcuni grandi, altri piccoli, alcuni facili, altri difficili. Racconta un recente cambiamento nella tua vita e spiega com'è stato.

C'è un posto speciale in cui ti piace andare quando hai bisogno di stare da solo? Cosa fai quando sei lì?

Immaginare

Lascia che la tua perdita entri nella tua mente. Qual è la prima cosa che vedi?

Chiudi gli occhi e immagina il posto più bello che puoi immaginare. Questo posto è sicuro e ha un'area speciale dove puoi riposare e giocare. Descrivilo.

Nessuno mi ha chiesto! Un gioco sul divorzio
Uno degli eventi più comuni che porta alla perdita è il divorzio. Il divorzio può essere molto dirompente e fonte di confusione per un bambino. Diversi giochi sono stati sviluppati per aiutare i bambini che stanno affrontando un divorzio. Un popolare gioco da tavolo è Nessuno mi ha chiesto! Un gioco sul divorzio. Le attività di consulenza per i bambini che stanno subendo un divorzio dovrebbero non solo facilitare l'affrontare la perdita, ma dovrebbero anche fornire informazioni pratiche ai partecipanti. Nessuno mi ha chiesto! Un gioco sul divorzio affronta vari aspetti delle perdite associate al divorzio e offre ai medici l'opportunità di fornire informazioni pratiche. Il gioco include un tabellone, pedine, un dado, What If? carte e gettoni. È consigliato per bambini dagli 8 ai 15 anni e può essere giocato da un massimo di quattro persone o squadre. I giocatori tirano il dado e si muovono sul tabellone. Dopo essere atterrato su uno spazio, il giocatore risponde alla domanda sullo spazio o prende un What If? carta.

Esempi di domande alla lavagna

Va bene essere arrabbiati per il divorzio dei tuoi genitori. Ti sei mai arrabbiato con i tuoi genitori per aver divorziato? Perché o perché no?

Quali sono alcune delle vostre tradizioni familiari? Come sono cambiati da quando i tuoi genitori hanno divorziato?

Elenca 2 cose che tu e tuo padre fate insieme.

Esempio E se? Carta

Vivi con tua madre, ma preferiresti vivere con tuo padre perché la sua casa è più vicina alla tua scuola e ai tuoi amici. cosa fai?

  1. Non vuoi ferire i sentimenti di tua madre.
  2. Spiega a entrambi i tuoi genitori perché vuoi vivere con tuo padre e assicura loro che non ha nulla a che fare con l'amare tuo padre più di tua madre.
  3. Chiedi a un insegnante o a un consulente scolastico di dirlo ai tuoi genitori.
  4. Chiedi a tuo padre di organizzare il cambio.
  5. Nome di quanto sopra. Vorrei _________________________________.
Articolo precedente Usi suggeriti per le carte di reazione al trauma
Prossimo articolo Usare i giochi per affrontare il dolore e la perdita, prima parte