EQ per il successo: intelligenza emotiva (dall'adolescenza all'adulto) — ChildTherapyToys

EQ per il successo: intelligenza emotiva (dall'adolescenza all'adulto)

Numero del prodotto : W-638
50,94 €

  • Gioco divertente e coinvolgente che affronta cinque abilità associate all'intelligenza emotiva
  • Aiuta i giocatori a imparare a risolvere i problemi interpersonali esercitandosi su problemi reali
  • Adatto dai 14 anni ai giovani adulti

Aggiungi alla lista dei desideri

Questo è un gioco divertente e coinvolgente che affronta cinque abilità associate all'intelligenza emotiva (vedi sotto). Esistono due versioni, una competitiva, una cooperativa, ciascuna con il proprio set di regole. Nella versione competitiva, ogni giocatore riceve una carta con l'immagine di un cervello. Ogni Brain Card ha spazio per il posizionamento di gettoni rotondi. I giocatori rispondono alle domande e vincono gettoni, usandoli per riempire il cervello in un modo simile a riempire una cartella del bingo. Il primo giocatore a compilare completamente la Brain Card è il vincitore.


Nella versione cooperativa, i giocatori lavorano insieme per riempire completamente due Brain Cards. Ci sono cinque mazzi di carte che rappresentano le cinque abilità e un sesto mazzo di Carte Bonus che si aggiungono al valore educativo del gioco oltre che al suo divertimento ed eccitazione. Un tipo di carta bonus è la carta Wise Owl. Quando un giocatore pesca una di queste carte, un altro giocatore deve porre un problema relativo all'EQ, e il giocatore che ha pescato la carta fornisce le possibili soluzioni.


obiettivi formativi
I giocatori:


1. comprendere il concetto di intelligenza emotiva e come può aiutarli a gestire se stessi e le proprie relazioni al lavoro, a scuola, nella comunità ea casa;


2. diventare più consapevoli dei propri sentimenti e stati d'animo;


3. apprendere abilità importanti per mantenersi motivati ​​e orientati agli obiettivi;


4. migliorare le relazioni con i coetanei;


5. migliorare la loro capacità di provare empatia; e


6. imparare a risolvere i problemi interpersonali esercitandosi su problemi reali durante il gioco.


Tempo di riproduzione: flessibile da 30 minuti a 45 minuti.


Giocatori: da 2 a 5, dai 14 ai giovani adulti



SULL'INTELLIGENZA EMOTIVA
L'intelligenza emotiva (spesso abbreviata EI o EQ) è la capacità di gestire le proprie emozioni e di leggere e rispondere alle emozioni degli altri in modi che creano relazioni positive. Sebbene il concetto di intelligenza emotiva sia stato reso popolare con la pubblicazione nel 1995 di Intelligenza emotiva di Daniel Goleman, si basa su una lunga storia di ricerca e teoria sulla personalità e sulla psicologia sociale e industriale.


Di grande importanza è il fatto che ora esiste un vasto corpo di ricerca che suggerisce che la capacità di identificare e gestire le proprie emozioni così come quelle degli altri è fondamentale per il successo nella vita. Con l'aumentare del ritmo del cambiamento, la scuola e il lavoro richiederanno sempre maggiori risorse cognitive, emotive e fisiche di una persona. Diventerà sempre più importante per le persone sviluppare l'intelligenza emotiva per far fronte e avere successo.


I professionisti della salute mentale concordano sul fatto che l'intelligenza emotiva può essere un fattore di protezione/resilienza contro gli stress della vita così come la depressione, l'ansia, i comportamenti antisociali e la dipendenza da droghe/alcol. L'intelligenza emotiva comprende diverse abilità. Comprende queste cinque abilità: Autoconsapevolezza, la capacità di riconoscere le proprie emozioni, pensieri e valori, così come la capacità di riconoscere il loro impatto sugli altri; Gestione dell'umore la capacità di regolare le emozioni e ridurre i conflitti interni per adattarsi alle mutevoli circostanze; Automotivazione la capacità di usare le emozioni per raggiungere obiettivi; Empatia la capacità di leggere, comprendere e rispondere in modo appropriato alle emozioni degli altri; e Abilità relazionali: la capacità di ascoltare e supportare gli altri, di gestire i conflitti e di comunicare e cooperare con gli altri.


Data di pubblicazione: maggio 2012