Wince, il mostro della preoccupazione — ChildTherapyToys

Wince, Il mostro della preoccupazione

Numero del prodotto : 104J52100
28,97 €

  • Un potente strumento per aiutare i bambini con ansia
  • Parte della collezione Worry Woo, che dà vita alle emozioni umane in personaggi adorabili e bizzarri
  • Aiuta Wince a calmare le sue preoccupazioni e impara a calmare le tue ansie

Aggiungi alla lista dei desideri

Wince, The Monster of Worry non può smettere di preoccuparsi! Le sue preoccupazioni sono con lui ovunque vada. Se ti sei mai preoccupato per qualcosa, allora forse puoi aiutare. Le sue grandi orecchie flosce stanno aspettando che qualcuno condivida i propri sentimenti. Sei all'altezza del lavoro? Nessuna esperienza richiedeva solo la volontà di incoraggiare Wince con tanti abbracci. WorryWoos si è distinto creando una serie unica che dà vita alle emozioni umane personificando i sentimenti come personaggi principali.


CARATTERISTICHE

Divertenti orecchie tortuose

Corpo blu morbido da abbracciare e ali flosce

Realizzato con tutti i nuovi materiali sicuri

Soddisfa gli standard di sicurezza ASTM e EN71

Dimensioni: 11 pollici


A proposito di WorryWoos


The WorryWoo Monsters, una serie di Andi Green, è stata vista per la prima volta in una mostra d'arte a New York City nel 2001. Originariamente chiamata The Monsters in My Head, Green voleva creare personaggi con una storia che incarnasse ciascuno un'emozione. Usando il suo design e lo sfondo delle illustrazioni, ha costruito 5 scatole luminose, di dimensioni 24 x 36, ciascuna contenente un mostro con la sua storia, trasferita tramite Xerox nella parte anteriore della scatola. Dalla solitudine alla confusione, ha iniziato ad affrontare sentimenti complicati e li ha trasformati in personaggi bizzarri e adorabili. Il suo messaggio di abbracciare le tue emozioni ha ricevuto una risposta così positiva che molti le hanno chiesto se avesse mai pensato di trasformare le sue singole opere d'arte in libri di fiabe. Nel 2002 ha iniziato ad espandere il suo concept, ma è stato solo nel 2007 che ha deciso di pubblicare e produrre la sua nuova collezione.